Ferrari Competizioni GT - Logo

I commenti dei piloti della classe LMGTE Am

Austin 24 February 2020

La Lone Star Le Mans non ha regalato molte gioie agli equipaggi Ferrari impegnati nella classe, sebbene il quarto posto finale consenta al trio Nielsen-Perrodo-Collard di guadagnare la leadership provvisoria in classifica. La gara dell’equipaggio di AF Corse viene raccontata dalle parole di Nicklas Nielsen: “Sono davvero contento dei miei ultimi tre stint. La vettura si comportava molto bene e ho pensato che nel finale avrei avuto la possibilità di superare la Porsche, anche se purtroppo non è andata così. Il confronto è stato molto duro e dunque il risultato è positivo, soprattutto in ottica campionato. Rimango ottimista e credo che la cosa più importante sia il modo in cui lavora la squadra e come si comporta la vettura in pista”.

Giudizio diverso quello espresso da Francesco Castellacci, settimo assieme ai compagni Flohr e Fisichella: “La gara è stata piuttosto difficile per noi. Nelle prime fasi abbiamo perso un po’ di terreno dai primi e non siamo stati più in grado di recuperarlo, pur dando il massimo”.

Non nasconde la sua soddisfazione Bonamy Grimes che commenta quella che, a suo giudizio, è la miglior gara della stagione: “Abbiamo disputato un’ottima corsa, senza sbavature. Abbiamo effettuato un’ottima qualifica ed abbiamo raccolto quanto seminato in quell’occasione. Non dobbiamo dimenticarci che questa è la nostra prima stagione nel mondiale, pertanto il fatto di migliorarsi ad ogni gara è per noi importante”.

Guarda al bicchiere mezzo pieno Olivier Beretta, al termine di una prova lontana dalle posizioni di vertice: “Sono molto felice per il terzo che è stato ottenuto da Alessandro [Pier Guidi, N.d.R] e James [Calado, N.d.R.] nella classe Pro, è sempre bello vedere una Ferrari sul podio. Noi abbiamo disputato una gara discreta condizionata dalla penalità inflitta a Motoaki [Ishikawa, N.d.R.] nelle prime fasi. Per il resto è stato un weekend abbastanza positivo, non abbiamo avuto problemi di affidabilità e tutte le vetture sono arrivate al traguardo”.