Logo Content

    Cassidy brilla nel DTM a Spielberg e fa 500 per la 488 GT3

    Spielberg 24 settembre 2022

    Nick Cassidy sale sul gradino più alto del podio in Gara 1 al Red Bull Ring nel penultimo round del campionato DTM. Il neozelandese, partito dalla pole position con la sua Ferrari 488 GT3 Evo 2020 numero 37 del team Red Bull AlphaTauri AF Corse, manteneva la leadership per l’intero arco della corsa durata 55 minuti. Sfortunato il compagno Felipe Fraga, costretto al ritiro dopo due tornate come conseguenza di un contatto che aveva determinato una foratura. Per Cassidy arriva così la seconda vittoria in carriera nella serie tedesca, la seconda consecutiva dopo quella di due settimane or sono a Spa-Francorchamps, che permette alla 488 GT3 (in tutte le sue versioni) di ottenere la sua 500esima affermazione. 

    La gara. Ottima la partenza di Cassidy, che sin dalle prime curve guadagnava metri preziosi sulla concorrenza, rimanendo così fuori dal traffico. Decisamente meno fortunato, invece, Fraga: il brasiliano, scattato dalla quinta casella, nonostante il buono spunto iniziale che gli permetteva di conquistare la terza piazza nel corso del primo giro veniva tamponato alla Remus Kurve, subendo la foratura dello pneumatico posteriore sinistro. Nonostante il rientro ai box per il cambio dello pneumatico, il pilota ventisettenne era costretto a dare forfait. 

    La strategia. La sceneggiatura di Gara 1 vedeva il neozelandese dettare il ritmo, sfruttando le prestazioni di velocità e trazione della sua 488 GT3 Evo 2020 in livrea bianco-blu, e portando il margine sugli inseguitori a superare i 2 secondi. Cassidy rientrava ai box a 15 minuti dalla fine per la sosta obbligatoria, che il team completava perfettamente garantendo al pilota ventottenne il rientro in pista in prima posizione, davanti all’Audi di René Rast, che aveva anticipato la fermata di due giri, e che tagliava la bandiera a scacchi seconda a 2’’573. 

    Programma. Il fine settimana in terra austriaca prosegue domani con le qualifiche, dalle 10, che decreteranno le posizioni al via di Gara 2, prevista a partire dalle 13.30. L’appuntamento conclusivo del campionato si terrà in Germania all’Hockenheimring dal 7 al 9 ottobre.