Auto

Sono già delle star mondiali nel loro settore, ma il modello Sean O’Pry e la sua compagna Fernanda Liz non si sono lasciati sfuggire la possibilità di diventare piloti Ferrari e di guidare la splendida Roma in un indimenticabile viaggio on the road
Video - Oliver McIntyre

La bellezza è sinonimo di moda e di Ferrari, per cui è logico che uno degli esemplari più belli del marchio italiano, la Ferrari Roma, sia stata scelta da due dei nomi più famosi del settore per attraversare alcuni paesaggi davvero iconici degli Stati Uniti.

 

Sean O’Pry è un modello americano ai vertici della moda da circa quindici anni; ha lavorato con marchi del calibro di Armani, Versace e Calvin Klein e partecipato a video musicali con star come Taylor Swift e Madonna. La sua futura moglie, Fernanda Liz, originaria del Brasile, ha firmato con Next Models a New York ed è la star di copertina di riviste come Vogue.

Guarda come Sean O'Pry e Fernanda Liz affrontano il Corso Pilota nello Utah, correndo sulla Ferrari 296 GTB

Prima di intraprendere il loro viaggio scenografico, hanno avuto la possibilità di partecipare al Corso Pilota di Ferrari a Miami. Si tratta di un corso intensivo di guida sportiva suddiviso in quattro parti: ad ogni livello i proprietari Ferrari si avvicinano sempre di più a quell’idea di pilota che prima potevano solo sognare di diventare e prevede giri veloci, gare cronometrate, tracciati di gara e molto altro su circuiti professionali.

 

Per Sean e Fernanda, il Corso Pilota ha rappresentato l’opportunità di mettere a frutto la passione per le auto sportive maturata durante l’infanzia, e la coppia non ha esitato a tuffarsi nelle emozioni offerte dalla scuola Ferrari.

 

“È stato il massimo per me”, racconta Sean. “Non solo ho capito che prima ero un pessimo pilota, ma anche che la mia partner è molto più brava di me!”

Fernanda sorride, ma si vede che è d’accordo.


In due giorni, la coppia ha seguito un corso intensivo di guida, imparando tecniche da esperti e mettendo alla prova le nuove conoscenze su un circuito

“In un primo tempo è molto importante poter stare a fianco di piloti professionisti”, aggiunge il modello. “All’inizio sembra di essere in un videogioco. Ma poi si inizia a imparare da loro; si capisce perché cercano di accelerare fino all’apice o entrano piano in curva ed escono velocemente.

“E poi, quando passi al volante e metti insieme tutto quello che hai imparato dal primo giorno alla fine del programma, vedi i miglioramenti ed è davvero impressionante”.

 

Fernanda è altrettanto entusiasta di quanto ha appreso sui segreti della guida sportiva. Le auto variano a seconda del luogo e del livello e possono includere modelli come la F8, la F12berlinetta e la 812 GTS; il Corso Pilota di Miami ha permesso alla coppia di inseguirsi in pista a bordo di splendide Ferrari 296 GTB rosse e di sfoggiare le abilità acquisite.

 

“Fin da piccola amavo le auto, una passione che mi ha trasmesso mio padre”, racconta Fernanda. “Ma non avrei mai pensato che da grande avrei potuto guidare una Ferrari, soprattutto in pista. È stato fantastico, un’esperienza incredibile”.

 

“Cambia il modo di vedere la guida”, aggiunge Sean. “Il Corso Pilota ti insegna la sicurezza, non solo come correre il più velocemente possibile”. Quando si completa il percorso e tutti si ritrovano alla fine, è una delle esperienze più gratificanti che abbia mai vissuto”.

Dopo il Corso Pilota, il duo ha guidato una bellissima Ferrari Roma sulle Montagne Rocciose dello Utah per una passeggiata a cavallo selvaggia

La coppia ha ancora due livelli del Corso Pilota da completare, cosa che spera di fare non appena gli impegni lo consentiranno. Non nascondono l’entusiasmo per la formazione ricevuta, e Fernanda aggiunge: “Lo consiglierei a chiunque. È una giornata davvero indimenticabile che ti aiuterà come pilota, chiunque tu sia”.

 

Ma l’esperienza Ferrari non è finita qui per Fernanda e Sean, che hanno ricevuto le chiavi di una Ferrari Roma nera fiammante per godersi un weekend sulle montagne dello Utah. 

Sorprendentemente, non ci sono state discussioni su chi dovesse guidare di più durante la mini-vacanza.

“Assolutamente nessuna”, giura Sean. “L’unico problema è che forse ho ascoltato troppo Sinatra. La Roma è così comoda che mi sono seduto e mi sono goduto il viaggio e il panorama. Anche se Fernanda a volte dimenticava che qui usiamo le miglia all’ora, non i chilometri all’ora!”


La Roma si è rivelata il veicolo perfetto per la coppia, per il comfort e la velocità, entrambi hanno infatti affermato di volerne possedere una in futuro

Insieme, i due modelli hanno fatto passeggiate a cavallo nel paesaggio selvaggio fuori dalla città di Moab e tranquille gite notturne sotto le stelle.

 

“Le strade nei dintorni sono impegnative”, spiega Sean. “Quando arrivavamo ai piedi di una collina e iniziavamo a salire, non riuscivamo vedere cosa c’era dall’altra parte della strada. Wow! È stato davvero un viaggio unico come passeggero a 160 chilometri all’ora. L’auto si è comportata benissimo”.

 

E quell’auto, la Ferrari Roma, ha talmente impressionato sia Fernanda che Sean che hanno deciso di diventarne proprietari prima o poi.

 

“Un tragitto di quattro ore è sembrato di un’ora e mezza”, ci dice Fernanda. “È un’auto così chic”.


E Sean aggiunge: “È meravigliosa. Non sono mai stato fermato su un’auto così tante volte come su questa. Forse anche perché ero con una top model brasiliana di un metro e ottanta...”