Logo Content

    Non la solita qualifica

    Città del Messico 30 ottobre 2022

    La qualifica del Gran Premio di Città del Messico ha visto Carlos Sainz e Charles Leclerc classificarsi quinto e settimo in una sessione combattuta nella quale la F1-75 non ha potuto esprimere appieno il proprio potenziale. La gara domani sarà lunga e molto aperta visto che l'Autódromo Hermanos Rodríguez ha proposto sinora una lotta a sei tra le squadre di vertice.
     
    Gara in rimonta. Questa sera la squadra analizzerà tutti i dati per cercare di recuperare posizioni nei 71 giri della gara di domani. I sorpassi a Città del Messico non sono facili ma nemmeno impossibili e Carlos e Charles non si faranno pregare per andare all’attacco. Si parte alle 14 locali (21 CET), sugli spalti è atteso il pubblico più atteso e festoso del Mondiale.

     

    Carlos Sainz #55

    È stata una qualifica non facile. Passare sui cordoli per noi è risultato particolarmente impegnativo su questo circuito, specie nei primi due settori, e così è stato molto complicato mettere insieme il giro perfetto.
    Ho provato tutto il possibile per ottenere un risultato migliore senza riuscirci. Tuttavia il weekend non è finito, e noi domani siamo intenzionati a dare battaglia.

     

    Charles Leclerc #16

    È stata una qualifica piuttosto difficile. Rispetto ai nostri avversari abbiamo perso tempo nei rettilinei e in generale non ho avuto buone sensazioni in termini di guidabilità.
    Ora dobbiamo analizzare le ragioni di questa prestazione, così da poter migliorare e lottare con i nostri rivali domani.

     

    Laurent Mekies, Racing Director

    È stata una qualifica combattuta. In questa stagione ci siamo abituati a lottare per le primissime posizioni ma oggi ci siamo dovuti accontentare del quinto e del settimo posto.
    È corretto dire che non siamo completamente soddisfatti del comportamento delle nostre vetture su questa pista e che forse ci sono ancora alcuni dettagli da mettere a punto per avere il livello di competitività che vogliamo. 
    Detto questo, il potenziale c’è. I distacchi sono relativamente ridotti, in Q2 sembrava che potessimo lottare per le prime posizioni e invece ci ritroveremo a prendere il via alle spalle dei nostri avversari.
    La gara sarà lunga, abbiamo visto molte vetture faticare più del previsto, e potrebbero esserci tante sorprese, di cui magari potremo approfittare per portare a casa un buon bottino di punti.
    Questa sera ci concentreremo su come poter estrarre un po’ più di prestazione dal nostro pacchetto e faremo il massimo per essere in lotta domani.