Logo Content

    Formula 4  Si riparte da Spielberg con obiettivi chiari

    Maranello 08 settembre 2022

    Dopo una lunga pausa di oltre due mesi, il campionato Italiano di Formula 4 è pronto a tornare in pista. Rafael Camara, James Wharton e Maya Weug hanno preparato al meglio la trasferta austriaca.

    Tutto è pronto per la riaccensione dei motori. La lunga sosta, iniziata all’indomani della tappa di Vallelunga dello scorso 3 luglio, è finalmente terminata, e la Formula 4 italiana è pronta a tornare in pista questo fine settima sul circuito di Spielberg. I 4.318 metri del tracciato austriaco, definito da dieci curve, è storicamente una delle sedi in cui la Formula 4 offre un grande spettacolo, con gare combattute e spettacolari.

    In crescita. Rafael Camara è pronto per proseguire la sua prima stagione nella categoria all’insegna della crescita. Nelle dodici gare finora disputate, il pilota brasiliano della Ferrari Driver Academy ha ottenuto due successi, cinque secondi e un terzo posto, un bottino che gli ha consentito di occupare la seconda posizione nella classifica generale.

    In cerca di riscatto e di conferme. Anche James Wharton sta disputando la sua prima stagione in monoposto. Il sedicenne australiano è riuscito a salire sul podio in tutti i weekend di gara disputati, e dopo quattro tappe occupa la quarta posizione nella classifica generale. Buona anche la stagione di Maya Weug, confermatasi nella top-10 in sei occasioni, con piazzamenti che gli garantiscono la dodicesima posizione in un campionato che ha visto finora al via ben quarantatré piloti.

    Finale intenso. “Siamo pronti per la parte finale di un campionato molto impegnativo – ha commentato il direttore di FDA, Marco Matassa –. Stiamo affrontando la stagione con un gruppo di piloti molto giovani, che stanno crescendo gara dopo gara. Le restanti tappe in calendario saranno un’opportunità per concretizzare ancora di più il lavoro fatto, a cominciare dalla trasferta di Spielberg. Camara ha tutto per puntare a un bel finale di stagione, ha già confermato di poter vincere le gare, e l’ultima dote da acquisire è la continuità. L’obiettivo di Wharton è quello di trasformare in risultati un potenziale che è indubbiamente buono, un passaggio importante che passa anche attraverso la capacità di saper cogliere le occasioni. Maya ha confermato un bel salto di qualità rispetto al 2021, il lavoro sta dando risultati e anche nel suo caso l’obiettivo in questo momento è una maggior continuità”.

    Programma. Il fine settimana entrerà nel vivo il pomeriggio di venerdì, con la disputa delle due sessioni di qualifica (ore 14.15 e 14.45 locali) da 20 minuti ciascuna. Sabato scatterà con Gara-1 alle 9.10, a cui seguirà la seconda corsa alle 14.45. Gara-3 è in programma domenica, con partenza alle 10.35, mentre la quarta e ultima corsa del weekend prenderà il via alle 17.25.