Logo Content

    A Imola spettacolo ed adrenalina nella prima giornata delle Finali Mondiali Ferrari

    Imola 28 ottobre 2022

    Nella prima giornata del round che chiude la stagione del 30esimo anniversario del Ferrari Challenge Europe all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari arriva la nona vittoria del 2022 di Doriane Pin (Scuderia Niki - Iron Lynx) nel Trofeo Pirelli e il successo di Roman Ziemian (FML - D2P) in Coppa Shell. Nelle rispettive classi Am firme di Nicolò Rosi (Kessel Racing) e Peter Christensen (Formula Racing). 

    Spettacolo e duelli entusiasmanti, con l’intervento di tre Safety Car, anche nell’ultimo appuntamento del Campionato North America che vede i trionfi di Manny Franco (Ferrari Lake Forest) nel Trofeo Pirelli e Custodio Toledo (The Collection) tra gli Am. Michael Petramalo (Ferrari of Seattle) e Lisa Clark (Ferrari Of Beverly Hills) sono invece i vincitori di Gara 1 della Coppa Shell e Coppa Shell Am. 

    Nel quarto appuntamento dell’Asia Pacific vincono Nobuhiro Imada (Rosso Scuderia) nel Trofeo Pirelli Am, Kanji Yagura (Cornes Osaka) nella Coppa Shell e Baby Kei (Cornes Osaka) tra gli Am.

    Trofeo Pirelli Europe. Nona sinfonia per la campionessa Doriane Pin che sfrutta un incidente alla partenza per portarsi a casa un nuovo successo. Subito dopo lo start, infatti, i primi due della griglia Eliseo Donno (CDP - Best Lap) e il poleman Thomas Neubauer (Charles Pozzi – Courage) entrano in contatto alla staccata del Tamburello e terminano anzitempo la corsa.

    Per ripristinare la pista, entra la Safety Car e dopo la nuova partenza la francese prende il largo, andando a vincere con il titolo già in tasca conquistato nel round al Mugello, di fronte a Luka Nurmi (Formula Racing) e a John Wartique (FML - D2P). Nonostante il risultato, il giovane finlandese deve rinunciare alle ambizioni di diventare vicecampione, titolo che viene assegnato matematicamente a Wartique. 

    Movimentata la prova tra gli Am con la vittoria assegnata a Nicolò Rosi (Kessel Racing) che sfrutta la penalità di 10 secondi inflitta ad Alessandro Cozzi (Formula Racing), primo al traguardo e poi retrocesso al sesto posto, per un contatto con Hanno Laskowski (Riller & Schnauck - ZvO Racing). Sul podio salgono Claus Zibrandtsen (Formula Racing) e Arno Dahlmeyer (Scuderia Niki - Iron Lynx). Grazie a questo risultato Rosi si porta a soli due punti da Marco Pulcini (Al Tayer Motors) per la lotta per il secondo posto in classifica, che si deciderà quindi domani al termine di Gara 2.

    Pulcini fino a metà della corsa era in seconda posizione, quando alla Rivazza è finito rovinosamente contro il leader della gara Christian Brunsborg (Formula Racing) dopo essere stato urtato da Ange Barde (SF Côte d'Azur Cannes - IB FAST). Manovra che è costata il drive through al francese e ha fatto terminare nelle retrovie Pulcini e Brunsborg.

    Coppa Shell Europe. Roman Ziemian alla quarta vittoria stagionale recupera punti preziosi nella lotta per il secondo posto, portandosi a sole due lunghezze da Axel Sartingen (Lueg Sportivo – Herter Racing), terzo al traguardo.

    Il vincitore del campionato Franz Engstler (Scuderia GT) dopo aver pressato Sartingen a lungo è riuscito a sopravanzarlo e a passare sotto la bandiera a scacchi al secondo posto.

    Appena fuori dal podio Thomas Gostner (CDP - MP Racing) capace di resistere ai ripetuti attacchi della compagna di team Manuela Gostner. Tra gli Am, successo del rientrante Peter Christensen (Formula Racing) davanti ad Alexander Nussbaumer, già vincitore del titolo 2022.

    Terza posizione per Christian Herdt-Wipper (Saggio München) impegnato nella lotta per diventare vicecampione, facendo meglio del suo diretto avversario Martinus Richter (MERTEL Motorsport Racing) quinto al traguardo, difendendosi nel finale dagli attacchi di Paolo Scudieri (Sa.Mo.Car). 

    Asia Pacific. Nella prima prova del quarto round della serie Asia Pacific ottima prova di Nobuhiro Imada (Rosso Scuderia) che ottiene il successo nel Trofeo Pirelli Am arrivando sesto assoluto, mentre alle sue spalle si classifica il compagno di squadra Yudai Uchida, caparbio nel rimontare dodici posizioni.

    Nella Coppa Shell trionfo di Kanji Yagura (Cornes Osaka).

    Al secondo posto Kazuyuki Yamaguchi, dello stesso team, mentre sull’ultimo gradino del podio sale Eric Cheung (Blackbird Concessionaires).

    Tra gli Am continua la striscia positiva di Baby Kei (Cornes Osaka) che, dopo i due sigilli al Mugello, ottiene la terza vittoria in terra italiana. 

    North America. Nel Trofeo Pirelli ancora aperta la lotta per il titolo: il successo va a Manny Franco (Ferrari Lake Forest) davanti a Roberto Perrina (Ferrari of Seattle) e a Joseph Rubbo (Ferrari of Long Island).

    Tra gli Am s’impone il brasiliano Custodio Toledo (The Collection) grazie alla terza posizione assoluta. Secondo il compagno di squadra Dylan Medler e terzo Dave Musial Jr (Ferrari Lake Forest), sempre più vicino alla conquista della corona. 

    Nella Coppa Shell il campione Micheal Petramalo (Ferrari of Seattle) vince davanti a Omar Balkissoon (Ferrari Fort Lauderdale) e Brian Kaminskey (Ferrari of Long Island). Tra gli Am sigillo di Lisa Clark (Ferrari Of Beverly Hills).

    Sul podio con lei anche Richard Pineda (Ferrari of Washington) e Rey Acosta (The Collection). 

    Programma. Sabato 29 ottobre, seconda giornata delle varie serie.

    Dopo le qualifiche del mattino, semaforo verde alle 14.00 per Gara 2 del Trofeo Pirelli Europe e Asia Pacific, alle 16.20 è previsto il via della prova del North America e alle 17.30 la seconda corsa della Coppa Shell Europe. Domenica Finali Mondiali e quindi spazio al Ferrari Show.