Logo Content

    Weekend preview: dall’Europa alla Cina per puntare alla vittoria

    Maranello 23 settembre 2022

    A Monza si corre il penultimo round del campionato International GT Open, mentre a Spa-Francorchamps va in scena il doppio appuntamento con ELMS ed European Le Mans Series. In Cina, seconda prova del campionato China Endurance Championship dove la Ferrari di Harmony Racing punta al gradino più alto del podio.

     

    CEC. Harmony Racing affronterà il secondo round del China Endurance Championship sul circuito internazionale di Zhuzhou con la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 numero 488 affidata ai piloti Alex Jiatong Liang, Charles Hon-Chio Leong e Alexandre Imperatori. Il primo round a Ningbo, in agosto, ha visto il debutto di una vettura del Cavallino Rampante in questo campionato e il duo Jiatong Liang-Imperatori, contro ogni pronostico, ha conquistato il primo podio assoluto e ha gettato le basi per lottare nella classifica piloti. La squadra si rafforzerà con l'aggiunta del giovane macaense Charles Hon-Chio Leong, che ha ottenuto la prima vittoria assoluta del Cavallino Rampante nel Campionato China GT una settimana dopo la gara del CEC a Ningbo. Situato nella parte orientale della provincia di Hunan, lo Zhuzhou International Circuit è lungo 3,77 chilometri e si snoda in senso antiorario, con un totale di 14 curve, di cui nove a sinistra e cinque a destra, e con il rettilineo più lungo di 645 metri. Per i tre piloti di Harmony Racing sarà la prima esperienza di gara a Zhuzhou questo fine settimana.

    Alex Jiatong Liang: “Speriamo di continuare il ritmo del weekend di apertura e ad avere più fortuna in questa gara, con meno incidenti. Sono felice di poter dare il benvenuto al nostro nuovo compagno Charles, un giovane pilota con molta esperienza nelle monoposto, che rafforza sicuramente la nostra squadra. Il nostro obiettivo è comunque quello di ottenere il maggior numero possibile di punti in questa gara e continuare a lottare per il titolo piloti”.

    Alexandre Imperatori: “È la prima volta che vengo a correre a Zhuzhou, una pista tutta da scoprire e questo è sicuramente stimolante. Naturalmente, veniamo qui per lottare per la vittoria, perché l'obiettivo non cambia se si tratta di una pista nuova o meno. Dobbiamo lavorare sodo per trovare il giusto assetto e i punti giusti, perché questo fine settimana abbiamo tre piloti e dobbiamo assicurarci che tutti vadano al massimo della velocità. Siamo fiduciosi perché abbiamo un buon team e ottimi compagni di squadra, quindi non c'è motivo di sbagliare nulla".

    Charles Hon-Chio Leong: “È fantastico far parte del team in questo appuntamento del CEC. Questa è la mia prima volta a Zhuzhou e sarà la corsa più lunga della mia carriera: dovrò imparare tutto, dalle caratteristiche del tracciato alle procedure di gara e così via. Ho già avuto la possibilità di correre con una Ferrari 488 GT3 Evo 2020 nel China GT. Ci sono tutte le condizioni per fare bene, quindi speriamo di ottenere buoni risultati”.

    David Chen Weian, Team Principal: “Siamo lieti di dare il benvenuto a Charles nel nostro schieramento di piloti del CEC. Zhuzhou è probabilmente la gara più speciale del calendario del CEC di quest'anno, in quanto le auto GT3 e le serie GT nazionali cinesi corrono raramente su questo circuito. Anche se è la prima volta che i nostri piloti gareggiano a Zhuzhou, siamo assolutamente fiduciosi di poter lottare per la vittoria, dato che abbiamo una delle formazioni più forti del paddock”.

     

    ELMS. Penultimo appuntamento del campionato European Le Mans Series, che va in scena sul tracciato di Spa-Francorchamps. Ai nastri di partenza, a giocarsi la possibilità di vincere il titolo, ci saranno Duncan Cameron, David Perel e Matt Griffin che con la Ferrari 488 GTE numero 55 di Spirit of Race proveranno la rimonta in classifica. Il trio, dopo la piazza d’onore nel round in Spagna, si ritrova in terza posizione con 41 punti, mentre Christian Ried, Lorenzo Ferrari e Gianmaria Bruni comandano a quota 69.

    La lotta per il secondo e il terzo posto, che permette di staccare il biglietto per la prossima 24 Ore di Le Mans, coinvolge ancora numerosi team. Oltre alla citata Spirit of Race, rientrano anche la Ferrari numero 57 del Kessel Racing, a 40 punti, la Ferrari numero 32 del Rinaldi Racing a 38, la Ferrari del JMW Motorsport a 36. Infatti, solo 17 punti dividono le vetture dal 2° all'11° posto, con un massimo di 52 punti ancora in palio.

    A rappresentare i colori del Belgio, quindi a correre sul circuito di casa, ci sarà Sarah Bovy: quest'ultima e le compagne Michelle Gatting e Doriane Pin del team Iron Lynx, sperano in un cambio di fortuna dopo che in Spagna un incidente alla prima curva le aveva subito tolte dalla scena mentre erano in seconda posizione.

    Dopo le sessioni di libere al venerdì, sabato sono in programma le qualifiche a partire dalle 14.25 mentre la gara di quattro ore prenderà il via alle 11.30 locali.

    Nel frattempo il team Iron Lynx ha vinto il ricorso presentato alla Corte Nazionale d’Appello in seguito alla squalifica ottenuta al termine della 4 Ore di Monza, lo scorso mese di luglio, durante il rientro nel Parco Chiuso. Di conseguenza l’equipaggio della Ferrari 488 GTE numero 60, formato da Rigon-Schiavoni-Cressoni, che aveva tagliato il traguardo in prima posizione, ottiene i 25 punti attribuiti al vincitore, salendo in seconda posizione sia nella classifica riservata alle squadre sia in quella dei piloti.

     

    Le Mans Cup. La gara di 110 minuti in programma nel fine settimana a Spa-Francorchamps rappresenta il quinto round della Michelin Le Mans Cup 2022. A rappresentare la Casa di Maranello ci sarà solo il team AF Corse che schiera la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 numero 61 con Gino Forgione e Andrea Montermini. I piloti del team piacentino sono sesti in classifica con quaranta punti. La gara prenderà il via sabato 24 settembre alle 16.05.

     

    GT Open. Come da tradizione, il calendario dell’International GT Open propone la sequenza di Monza e Barcellona come gran finale della stagione e nel prossimo fine settimana va in scena il penultimo appuntamento del campionato sul tracciato brianzolo che proprio quest’anno festeggia il suo primo secolo di vita.

    Nella classe Pro Am ci saranno Murat Cuhadaroglu e David Fumanelli che con la 488 GT3 Evo 2020 di Kessel Racing si trovano quarti in graduatoria a due punti dal terzo posto, grazie ai due podi e alla pole messi a segno nel precedente round in Austria. Nella stessa categoria ci sarà anche la seconda Ferrari del team elvetico con Roman Ziemian e Axcil Jefferies oltre alla numero 182 di AF Corse con Willem Van der Vorm e Michele Rugolo.

    Nella classe Am terzo posto in graduatoria per l’altra vettura del team piacentino, con Laurent De Meeus che avrà di nuovo Jamie Stanley come compagno di squadra. Completano lo schieramento di vetture della Casa di Maranello la numero 5 di Olimp Racing con Stanislaw Jedlinski e Krystian Korzeniowski e la numero 11 di Kessel Racing con Stephen Earle ed Erwin Zanotti di Kessel Racing.

    Dopo le libere nella giornata di venerdì, sabato si terranno le qualifiche per Gara 1 che avrà inizio alle 13.40. Domenica qualifiche dalle 9.30 e bandiera verde della seconda prova alle 14.15.