Logo Content

    Ferrari ai piedi del podio a Sebring

    Sebring 19 marzo 2022

    La 1000 miglia di Sebring, prova di apertura del mondiale FIA WEC, va in archivio con un quarto e quinto posto per le 488 GTE impegnate nella classe LMGTE Pro, e con la quinta piazza per la Ferrari delle Iron Dames tra gli Am. La gara ha avuto una fine anticipata a poco meno di un’ora dal termine a causa del forte rischio di fulmini che ha obbligato la direzione gara ad esporre la bandiera rossa.

    LMGTE Pro. Non è stata una gara semplice per i campioni in carica Alessandro Pier Guidi e James Calado che lasciano la Florida con un quarto posto, oggettivamente il risultato migliore a cui poteva ambire l’equipaggio della 488 GTE numero 51. I due sono stati autori di una prova di livello, lottando giro dopo giro per contenere al massimo il ritardo dai primi, che tuttavia sono sempre stati fuori dalla portata del duo italo-britannico. In una gara vinta dalla Porsche del duo Christensen-Estre, un problema al servosterzo ha condizionato la prova di Antonio Fuoco e Miguel Molina sulla numero 52, quinti al traguardo.

    LMGTE Am. Il quinto posto con cui Rahel Frey, Michelle Gatting e Sarah Bovy hanno chiuso la 1000 miglia di Sebring non rende giusto merito alla prova dell’equipaggio femminile, tra i protagonisti di tutte le fasi di gara. Il terzetto di Iron Dames ha portato a termine una gara solida e caratterizzata da bei duelli e sorpassi, come quelli realizzati da Michelle Gatting, recente campionessa del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli. Settima piazza per la 488 GTE di AF Corse di Simon Mann, Christoph Ulrich e Toni Vilander che hanno preceduto la vettura di Claudio Schiavoni, Matteo Cressoni e Giancarlo Fisichella, con il romano autore di alcune manovre che hanno confermato la sua classe cristallina. Nona posizione, invece, per la Ferrari di Thomas Flohr, Francesco Castellacci e Nick Cassidy, mentre undicesimo ha chiuso il terzetto di Spirit of Race.