Logo Content

    I commenti dei protagonisti dopo la 8 Ore del Bahrain

    Sakhir 07 novembre 2021

    Al termine di una giornata lunghissima, dove non sono mancate emozioni e colpi di scena, abbiamo raccolto le voci dei piloti che si sono imposti nella classe LMGTE Pro e LMGTE Am.

    Antonello Coletta: “È stata una stagione molto intensa e combattuta, sotto tutti i punti di vista e la gara di oggi ne è una sintesi. Nel tirare le somme, riteniamo di aver meritato questo risultato grazie a tre vittorie su sei gare. Questi successi completano una stagione straordinaria, già da ricordare dopo i trionfi nelle 24 Ore di Spa e Le Mans, oltre che nei principali campionati endurance”. 
    Alessandro Pier Guidi: “Alla vigilia era difficile immaginare di riuscire a raggiungere questo risultato ma quando la gara è partita siamo riusciti a rimanere vicini alle Porsche, gestendo bene gli pneumatici. Questo ci ha permesso di avere gomme più fresche nel finale e di lottare per la vittoria. So che questo non è il modo migliore per finire una gara ma dopo il contatto, che non era voluto, ho atteso che mi superassero ma hanno deciso di rientrare ai box dunque a quel punto è finita come abbiamo visto. Abbiamo vinto dopo aver passato due fine settimana molto difficili, ma siamo riusciti a farlo dimostrando quanto sia forte Ferrari”. 

    James Calado“La gara è stata molto spettacolare, immagino anche per i tifosi, con duelli molto serrati tra noi e Porsche, alternandoci in testa alla corsa. È un risultato incredibile per Ferrari ed AF Corse che hanno fatto un lavoro straordinario soprattutto dal punto di vista della strategia, che era diversa da quella dei nostri avversari”.
    Nicklas Nielsen: Una gara fantastica che completa una stagione straordinaria e un grande campionato. Voglio ringraziare di cuore AF Corse e Ferrari, tutti i meccanici e gli ingegneri oltre che i miei compagni di squadra che hanno svolto un lavoro eccellente durante tutta la stagione. Vincere la 24 Ore di Le Mans e il titolo nello stesso anno credo sia speciale, così come conquistare per due anni di fila il titolo WEC”.

    Francois Perrodo: “Sono al settimo cielo. Per me questo è il terzo titolo con AF Corse e con Ferrari, ed è un sogno che si avvera. La stagione è stata incredibile con la vittoria di Le Mans e del campionato, di quattro gare su sei. Sapevamo che sarebbe stata difficile, soprattutto dopo la scorsa settimana dove avevamo meno potenza. Il confronto per il titolo sarebbe stato con Aston Martin ma purtroppo è durato poco perché hanno avuto un incidente all’inizio della corsa. Noi volevamo però finire al meglio e ambivamo a salire sul podio, ma non avremmo mai pensato di vincere la gara con quasi mezzo giro sul secondo è incredibile. Il nostro ingegnere di pista Leo ha pensato una strategia formidabile con le chiamate giuste al momento giusto. È una di quelle gare che si sognano, pertanto conserveremo il ricordo di ogni singolo istante perché tra poco per noi inizierà una nuova avventura in classe LMP2”

    Alessio Rovera: “È stata una stagione fantastica e vincere così è incredibile, le emozioni fantastiche, difficili da esprimere a parole. Durante tutta la stagione siamo stati competitivi e veloci. Siamo molto felici e pronti per un nuovo obiettivo il prossimo anno”.