Logo Content

    Secondo posto per AF Corse in Pro-Am a Brands Hatch

    Brands Hatch 29 agosto 2021

    Si chiude con un secondo posto in classe Pro-Am per Andrea Bertolini e Louis Machiels il fine settimana a Brands Hatch del GT World Challenge Europe powered by AWS, con le due gare valide per la Sprint Cup. Il risultato ha premiato l’equipaggio italo-belga al termine di Gara 1, mentre nella seconda prova le tre vetture di Maranello impegnate sul tracciato inglese non sono state particolarmente fortunate.

    Gara 1. Al via la Ferrari di Rinaldi Racing guidata da Kujala, scattata dalla quarta fila, riusciva a portarsi in settima posizione alle spalle di Feller mentre Froggatt, partito tredicesimo, dopo essere scivolato leggermente in classifica, tornava ad occupare la quattordicesima piazza in scia a Roussel. Machiels, invece, si portava al comando della classifica Pro-Am, controllando Ramos e optando per una sosta anticipata, a 34 minuti dalla bandiera a scacchi. Anche Kujala, con la 488 GT3 Evo 2020 di Rinaldi Racing, optava per un undercut ma la strategia non risultava vincente e il compagno Hites si ritrovava in sesta posizione. Con Bertolini secondo e Hites sesto nelle classi Pro-Am e Silver, la terza Ferrari, schierata da Sky Tempesta Racing, veniva involontariamente coinvolta nel contatto che provocava la Full Course Yellow, che congelava le posizioni fino al traguardo.

    Gara 2. Al contrario rispetto a quanto visto nella corsa del mattino, il via riservava alcuni colpi di scena che, sfortunatamente, vedevano coinvolte le Ferrari. Nel tentativo di guadagnare alcune posizioni, Bertolini – autore di un’ottima qualifica – scomponeva leggermente il muso della sua 488 GT3 Evo 2020 in percorrenza della Paddock Hill andando a toccare la Ferrari di Hites che finiva in testacoda fuori pista. La vettura di Rinaldi Racing riusciva a rientrare in gara, anche se in fondo allo schieramento. La manovra veniva punita dalla direzione gara con quindici secondi di sosta aggiuntiva ai box per il pilota italiano. L’apertura della finestra per i pit obbligatori vedeva Roda tra i primi ad entrare, lasciando spazio a Chris Froggatt sulla 488 GT3 Evo 2020 di Sky Tempesta Racing. Bertolini, invece, aspettava gli ultimi istanti validi per lasciare il volante al compagno Machiels. Le rosse a questo punto erano escluse dalla lotta per le posizioni da podio sia nella Silver Cup, con Kujala ottavo e Froggatt undicesimo, quanto nella Pro-Am, con Machiels quarto.