Logo Content

    Le dichiarazioni dopo la qualifica della 6 Ore di Monza

    Monza 09 luglio 2022

    Le pole position sono sempre speciali ma, in alcuni casi, hanno un significato più grande. Quelle ottenute al termine della qualifica della 6 Ore di Monza dalle Ferrari 488 GTE di AF Corse nella classe LMGTE Pro e di Iron Dames nella classe LMGTE Am, sono storiche. Quella del pilota italiano rompe un digiuno iniziato dopo essere partito davanti a tutti a Silverstone nel 2019, mentre quella di Sarah Bovy permette alla pilota belga di entrare nella storia del mondiale endurance poiché non si era mai registrata la partenza dalla prima piazzola in griglia di un equipaggio tutto femminile. Abbiamo sentito le voci dei protagonisti al termine della sessione.

    Alessandro Pier Guidi: “Siamo molto felici, abbiamo spinto al massimo e la macchina si è comportata bene. A Monza è sempre speciale fare la pole, è la nostra gara di casa e siamo contenti di aver fatto bene in qualifica. Fino a questo momento le cose sono andate bene e partire davanti a tutti è importante anche se ci sono sei ore di gara da disputare. Abbiamo lavorato in ottica gara e siamo costanti nei nostri tempi. Domani farà molto caldo e faremo sicuramente fatica – tutti – con le gomme. Potremo però finalmente tornare a giocarci le nostre carte per la vittoria”.

    Antonio Fuoco: “La qualifica è andata tutto sommato abbastanza bene e siamo tutti molto vicini. Siamo in una buona posizione per la gara di domani, abbiamo un buon passo, vediamo cosa possiamo fare. È sempre speciale essere a Monza per la nostra gara di casa, dobbiamo cercare di ottenere il massimo dei punti per i nostri tifosi, per noi e per il team”.