Logo Content

    Ferrari trionfa alla 12 Ore di Sebring in GTD

    Sebring 20 marzo 2022

    Con una straordinaria affermazione della 488 GT3 Evo 2020 di Cetilar Racing e il terzo posto della Ferrari di AF Corse, il podio della classe GTD nella 70esima edizione della 12 Ore di Sebring, seconda prova dell’IMSA, torna a celebrare i colori del Cavallino Rampante.

    GTD. Nella classe che vedeva il numero più alto di equipaggi al via, quello formato da Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco, nonostante una gara ricca di episodi che hanno rischiato di comprometterne l’esito finale, è transitato in prima posizione sotto la bandiera a scacchi. Protagonista della corsa è stato Antonio Fuoco che ha tenuto un passo straordinario in ogni suo stint, come sottolineato dal giro più veloce della corsa dell’intera classe GT, in 2’01”213. Prima affermazione nella serie IMSA per Cetilar Racing che, dopo aver disputato il mondiale FIA WEC la scorsa stagione, quest’anno ha preferito partecipare al campionato statunitense. Terza posizione per la 488 GT3 Evo 2020 di AF Corse con Simon Mann, Luis Perez Companc e Toni Vilander al volante. Il terzetto è stato sempre competitivo durante l’intero svolgimento nella corsa ed ha chiuso con poco più di dieci secondi di ritardo dal secondo classificato.

    GTD Pro. Dopo aver ottenuto la pole position con Daniel Serra, la 488 GT3 Evo 2020 di Risi Competizione ha chiuso la 12 Ore di Sebring in nona posizione, a cinque giri dalla Corvette vincitrice della corsa. Il pilota brasiliano e i compagni Davide Rigon e Eddie Cheever III sono stati costretti ai box per nove giri a causa di un problema al servosterzo. Dopo aver ripreso la pista, l’equipaggio di Risi Competizione ha disputato una corsa all’attacco e, complice alcune fasi di Full Course Yellow, ha ridotto di quattro giri lo svantaggio dai primi. Senza questo inconveniente tecnico il team di Giuseppe Risi aveva dato l’impressione di possedere le giuste carte per lottare per la vittoria.

    Palmares. Ferrari ha conquistato 12 successi assoluti alla 12 Ore di Sebring e, con quello odierno, 38 di classe sullo storico tracciato della Florida. Era dal 2016, anno di esordio della 488 GT3, che una Ferrari non si aggiudicava una vittoria a Sebring nel campionato IMSA. In quell’occasione, Christina Nielsen, Jeff Segal e Alessandro Balzan vinsero la classe GTD per Scuderia Corsa, creando i presupposti per la vittoria del titolo che Balzan e la Nielsen ottennero a fine stagione.