Logo Content

    Ferrari nella top 3 dopo 20 ore a Daytona

    Daytona Beach, FL 30 gennaio 2022

    Con sole quattro ore al termine della maratona americana che apre la stagione endurance negli Stati Uniti, le Ferrari 488 GT3 Evo 2020 occupano la terza posizione in classe GTD-Pro e la seconda in GTD. Le temperature estremamente rigide registrate durante la notte hanno reso complicato il processo di warm-up degli pneumatici, già critico a causa dell’impossibilità di utilizzare le termocoperte, fase in cui le Ferrari hanno perso visibilmente terreno rispetto agli avversari.

    Alessandro Pier Guidi, con la vettura di Risi Competizione, è staccato di meno di dieci secondi da Olsen, leader della classifica provvisoria della classe GTD-Pro su Porsche. Il pilota italiano è stato costretto ad una sosta più lunga del previsto rispetto agli avversari a causa di un contatto con un prototipo mentre, nel corso della notte, Davide Rigon era stato costretto a due rifornimenti ravvicinati per un problema durante la prima operazione ai box. La Ferrari ha sempre occupato le prime tre posizioni anche con Calado e Serra al volante nei loro stint notturni.

    In classe GTD, la 488 GT3 Evo 2020 di AF Corse è alla ricerca di colmare il ritardo di 50 secondi che la separa dalla Porsche di Heylen, attualmente in testa alla corsa. Nicklas Nielsen, che è salito in macchina dopo lo stint di Simon Mann, è in seconda posizione. Dopo ottimi stint da parte di Vilander, l’equipaggio del team piacentino prosegue la sua gara regolare al vertice della classifica.

    Con l’obiettivo di fare esperienza per i prossimi appuntamenti nella serie IMSA, la Ferrari di Cetilar Racing ha continuato il suo impegno nell’ovale di Daytona. Con Roberto Lacorte attualmente al volante, il team italiano è quattordicesimo.