Logo Content

    Cassidy trionfa nel DTM sulla pista di Spa

    Spa-Francorchamps 11 settembre 2022

    Una Ferrari sul gradino più alto del podio in Gara 2 a Spa-Francorchamps in occasione del terzultimo round del campionato DTM. Nick Cassidy, che scattava dalla seconda fila al volante della 488 GT3 Evo 2020 del team Red Bull AlphaTauri AF Corse, ha conquistato la sua prima vittoria in carriera nella serie tedesca al termine di una corsa condotta nelle posizioni di vertice. Ottavo alla bandiera a scacchi Felipe Fraga, al volante della vettura in livrea bianco-blu del medesimo team, che in griglia era partito decimo.

    La gara. In una domenica di bel tempo e cielo terso, con pista asciutta, lo storico tracciato nella foresta delle Ardenne, in Belgio, ha ospitato la seconda gara del fine settimana. Alla staccata della prima curva, da tradizione uno dei punti nevralgici di Spa, Cassidy evitava ogni contatto e manteneva la posizione ingaggiando una sfida in velocità con René Rast, che si sarebbe ripresentata nel corso delle 21 tornate della corsa a beneficio dello spettacolo per il pubblico. All’apertura della finestra del pit-stop obbligatorio il muretto di AF Corse diversificava la strategia, richiamando subito Fraga, e lasciando fuori il compagno che così riusciva a consolidare la posizione di leader. Dopo la sosta “lampo”, con un pit completato in 7,7 secondi a 24 minuti dalla fine, Cassidy rientrava confermandosi il candidato alla vittoria.

    Colpi di scena. Nelle battute conclusive, mentre il brasiliano Fraga lotta per una posizione nella top-10, Cassidy resisteva agli attacchi del leader del campionato Sheldon Van Der Linde, sfruttando le doti di velocità della sua vettura, evidenti in particolare nei tratti veloci quali l’Eau-Rouge e il Raidillon. Un regime di Full Course Yellow raggruppava tutte le vetture sino all’ultimo giro, quando il neozelandese, resistendo ai tentativi di rimonta degli inseguitori, guadagnava preziosi metri sul sudafricano e festeggiava il primo trionfo in stagione. “Sognavo di salire sul gradino più alto del DTM da molto tempo – ha detto Nick Cassidy -. Oggi non avevo nulla da perdere, la squadra mi ha messo a disposizione una vettura perfetta. Ho provato qualche brivido quando nel finale, quando siamo ripartiti tutti affiancati per l’ultimo giro, ma finalmente posso festeggiare un successo su una pista unica e divertente come questa”. Grazie ai 25 punti conquistati in Gara 2, Cassidy sale in sedicesima posizione in classifica, mentre Fraga è dodicesimo. 

    Il programma. Il DTM torna sotto i riflettori al Red Bull Ring il 23-25 settembre, prima del finale di stagione a Hockenheim il 7-9 ottobre.