Goodwood Festival of Speed

In diretta da Goodwood

Chris Evans e le sue “magnifiche sette” al Goodwood Festival of Speed 2011

Maranello (Italia), 4 luglio 2011

Il presentatore radiofonico della BBC 2, l’inglese Chris Evans, ha concluso il suo evento annuale di beneficenza “Drive and Dine” - guidare e cenare - affrontando a tutta velocità la collina di Goodwood. La raccolta complessiva è stata di 1.1 millioni di sterline che saranno devoluti all’associazione Children in Need. Quest'anno la selezione delle sette vetture presenti includeva i più significativi modelli di Maranello del passato e del presente, incluse le ultime Ferrari a edizione limitata, la SA Aperta e la 599 GTO, alle quali si sono aggiunte anche la F40, una 250 GT Lusso, una 275 GTB4, una 288 GTO e una GTC 365.

L'ultra-esclusiva SA Aperta adotta lo stesso motore V12 di 6.0 litri da 670 CV della 599 GTO ed è prodotta in serie limitata di 80 esemplari. L’esemplare presente a Goodwood si è distinto per la livrea unica, ispirata ad una delle auto da corsa più belle e di successo di tutti i tempi, la 250 Testa Rossa. La vettura è caratterizzata anche dagli scudetti verniciati anziché applicati sui passaruota, che riprende lo stile degli anni ’50 e ‘60, un dettaglio che è stato richiesto personalmente da Evans.

Le "magnifiche sette" sono state raggiunte a Goodwood da diverse altre Ferrari classiche e icone della Scuderia del Cavallino Rampante, tra cui la FF, appena presentata, la prima Ferrari a quattro ruote motrici, una 375 MM mai restaurata, una monoposto leggendaria come la 312 B3 guidata da Niki Lauda, e, naturalmente, la F10 del 2010 con la quale Fernando Alonso ha conquistato cinque vittorie la scorsa stagione, guidata durante il week end inglese dal collaudatore della Scuderia, Marc Gené.

James Martin al volante della FF all’edizione 2011 del Goodwood Festival of Speed

Maranello (Italia), 3 luglio 2011

La nuova ammiraglia V12 a quattro posti, la FF, è stata guidata quest’oggi da James Martin, personaggio televisivo e celebre chef, nella famosa salita nell’ultima giornata dell’edizione 2011 del Goodwood Festival of Speed.

Dopo aver affrontato il percorso lungo la collina, James ha commentato: “Fantastico! Una vettura speciale, che ha lo stesso comportamento di tutte le altre Ferrari, ed è sorprendente avere due veri posti nella parte posteriore. Sono alto quasi un metro e novanta ma posso sedermi dietro senza problemi. C’è molto spazio per le gambe. Sono rimasto molto impressionato”.

Un’altra presenza speciale al Festival of Speed di quest’anno è stata quella di Chris Evans, voce radiofonica della BBC2, e delle sue “Magnifiche sette” Ferrari. Evans anche in questa occasione ha portato a termine il suo evento benefico Children in Need, che ha raccolto fondi per 1,1 milioni di sterline, affrontando la collina di Goodwood a piena velocità. La selezione di quest’anno includeva le migliori vetture di Maranello del passato e del presente, incluse le ultime Ferrari a serie speciale limitata, la SA Aperta e la 599 GTO. A far loro compagnia la F40, la 250 GT Lusso, la 275 GTB/4, la 288 GTO e la 365 GTC.

Diverse i modelli di Ferrari classiche degli anni ’50, ’60 e 70’ che hanno anch’esse affrontato la celebre salita quest’oggi, incluso un esemplare unico della 375 MM del 1953. Gli sbiaditi colori di gara rivelano la storia di questa vettura, sottolineando la particolarità di questo esemplare della 375 MM, di proprietà di Andreas Mohringer, mai restaurata e ancora con tutti i suoi componenti originali installati.

Marc Gené, pilota della Scuderia Ferrari Marlboro, anche quest’oggi è sceso in pista al volante della Ferrari F10, la monoposto che la scorsa stagione aveva lottato per il titolo in Formula 1 con Fernando Alonso.

Marc Gené entusiasma il pubblico del Goodwood Festival of Speed al volante della Ferrari F10

Maranello (Italia), 2 luglio 2011

La Ferrari F10, la monoposto Ferrari che ha partecipato al Mondiale di Formula 1 2010, guidata dal pilota della Scuderia Ferrari Marlboro Marc Gené ha entusiasmato il pubblico presente quest’oggi al Goodwood Festival of Speed. La monoposto aveva colto la vittoria in Bahrain, Germania, Italia, Singapore e Corea la scorsa stagione con Fernando Alonso.

“E’ una delle Ferrari di maggior successo. Condurre questa monoposto sulla salita di Goodwood è un vero onore. E’ davvero molto speciale per me essere qui, e vi posso dire che il tracciato su per la collina è veramente molto veloce”, ha commentato Marc.

Presenti anche diverse Ferrari classiche al Festival of Speed, compreso un esemplare unico della 375 MM del 1953, una magnifica 246 Tasman del 1968 e una superba 312 B3 del 1973. Modelli che possono essere tutti ammirati nel corso del fine settimana nel Paddock F1 e nel Cathedral Paddock.

La FF, la nuova ammiraglia V12 a quattro posti, la California, la convertibile a motore anteriore V8, e la pluri-premiata Ferrari 458 Italia anche nella giornata di oggi hanno dato dimostrazione delle proprie prestazioni e velocità nella sessione “Supercar Run”.

La Ferrari 458 Italia all’edizione 2011 del Goodwood Festival of Speed

Maranello (Italia), 1 luglio 2011

La pluri-premiata Ferrari 458 Italia è stata protagonista oggi al Goodwood Festival of Speed, accanto alla nuova ammiraglia V12 a quattro posti, la FF, e la convertibile a motore anteriore V8, California.

In una suggestiva esibizione di prestazioni e potenza, la 458 Italia ha mostrato la sua anima nell’odierna sessione “Supercar Run”. La berlinetta del Cavallino è scesa in pista questa mattina nella famosa salita in una emozionante esibizione di 1,16 miglia.

La 458 Italia continua la tradizione Ferrari di infondere l'emozione nella guida grazie all'innovazione tecnologica derivata dall’esperienza nelle competizioni. In versione "bi-colore" con carrozzeria Rosso Profondo Tristrato e tetto Nero Daytona, la 458 Italia coglie l'eredità racing con elementi in fibra di carbonio di ispirazione F1 come le alette anteriori, il collettore di aspirazione e il vano motore.

Il pilota della Scuderia Ferrari Marlboro, Marc Gené, oggi è rimasto anche a disposizione per condurre la monoposto F60 sulla famosa salita.

Ci sono anche diversi esempi di Ferrari classiche degli anni ‘50, '60 e '70 in mostra al Festival of Speed, tra cui un esemplare unico della 375 MM del 1953, una splendida 246 Tasman del 1968 e una superba 312 B3 del 1973. Questi modelli possono essere visti durante il fine settimana sia nel Paddock F1 sia nel Cathedral Paddock.

Ferrari al Goodwood Festival of Speed 2011

Maranello (Italia), 30 giugno 2011

Prenderà il via nel fine settimana una nuova edizione del Goodwood Festival of Speed, uno dei più prestigiosi raduni di auto d’epoca, sportive, da collezione e da competizione che riunisce in un memorabile evento gli appassionati di tutto il mondo. Ad affrontare il famoso percorso in salita con sede nella tenuta attorno alla Goodwood House di Lord March, nel West Sussex, i grandi nomi e le auto che hanno attraversato la storia del motorismo sportivo, dalle prime auto del secolo fino alle moderne Formula 1 dei giorni nostri. In rappresentanza della Scuderia Ferrari Marlboro una F10 ed una F60, le monoposto che hanno preso parte al Campionato del Mondo di Formula 1 nelle due passate stagioni, condotte da Marc Gené, il pilota catalano a disposizione della Scuderia di Maranello per le attività sportive legate allo sviluppo della vettura . A rappresentare la gamma stradale del Cavallino Rampante saranno la nuova FF, la quattro posti e quattro ruote motrici più prestazionale e versatile nella storia della Ferrari, la berlinetta sportiva estrema 458 Italia , in versione bicolore con carrozzeria color Rosso Fuoco e tetto Nero Daytona, e la convertibile 8 cilindri Ferrari California , nell'allestimento blu Tour de France con tetto e montanti anteriori Grigio Titanio, riecheggiante la tradizione bicolore delle berlinette degli anni ‘50 e ‘60.

Ferrari S.p.A.- sede legale: via Emilia Est 1163, Modena (Italia) - capitale sociale Euro 20.260.000 - p.i./codice fiscale 00159560366
Iscritta al registro imprese di Modena al n. 00159560366 - Copyright 2014 - Tutti i diritti riservati